Integrazione Sensoriale Percettiva e Terapia Manuale Osteopatica 1 – CON accreditamento ECM

23. 01. 2020
Parma (PR)
(0)
817,40

Integrazione Sensoriale Percettiva e Terapia Manuale Osteopatica 1 – CON accreditamento ECM

La capacità del sistema nervoso centrale di utilizzare in modo sinergico le informazioni in origine dalle diverse sorgenti sensoriali è definita Integrazione Multisensoriale (Stein & Meredith, 1993). Essa agisce a diversi livelli del sistema nervoso: a livello delle  strutture subcorticali ( tronco encefalico e mesencefalo ), a livello del cervelletto  (che è il "grande correttore " informazionale sec.  Anastasi) ,a elevati livelli  delle cortecce associative (es. le regioni parietali posteriori) e anche nelle regioni corticali primarie (come la corteccia visiva primaria), in passato ritenute puramente unisensoriali. Il prodotto dell'integrazione multisensoriale viene "comparato" momento per momento con le informazioni contenute nei  programmi già presenti nella memoria che potremmo considerare  schemi nell'accezione di Berthoz il quale sostiene che  "non sono degli elementi sensoriali o motori ma sono delle relazioni tra le componenti sensoriali e motorie dell'azione(come la posizione dei segmenti scheletrici, lo stato di un bersaglio nello spazio,etc.)" Infatti ciascun nostro movimento finalizzato prevede il concorso di 4 elementi : -le informazioni iniziali fornite dai sensi ; -il programma del comando motorio che Schmidt definisce ("specificazione delle risposte passate") -le attivazioni sensoriali prodotte dal movimento -la misura della prestazione connessa al movimento Il passo successivo è quello della percezione che potremmo considerare come : "è un processo psichico che permette di attribuire significato ai dati sensoriali in ingresso. Per percezione, dunque, si intende un meccanismo grazie al quale riconosciamo, organizziamo e attribuiamo significato agli stimoli sensoriali provenienti dal mondo fisico, esterno." (www. stateofmind.it)Sulla base del concetto di integrazione multisensoriale in realtà la percezione appare come qualcosa in più della semplice interpretazione dei messaggi sensoriali essendo  "un'azione simulata"  ovvero un'anticipazione delle conseguenze sensi-motorie (ma anche autonomiche e cognitive) dell'azione.Perchè percezione ed azione siano un processo a basso consumo energetico per il corpo è necessario che vi sia una coerenza tra le afferenze sensoriali ,il comparatore interno e le vie di uscita miofascio articolari,viscerali, cognitive e psichiche.Attraverso una serie di valutazioni obiettive, di test artomiofasciali, di test di palpazione-ascolto-percezione ,test di integrazione multisensoriale  si  viene a delineare un percorso diagnostico che vede la finalizzazione attraverso   tecniche ed approcci di correzione facilmente  applicabili nella pratica clinica quotidiana sia per il singolo professionista sia in un più ampio lavoro di equipe. I corsi verranno confermati a 3 settimane dalla data di inizio. Chi può frequentare i nostri corsi? Osteopati, studenti di osteopatia del 4-5° e 6° anno, chiropratici, medici, fisioterapisti, TNPEE (terapisti neuropsicomotricità età evolutiva), massofisioterapisti (triennali), Logopedisti, Ostetriche. PS: I colleghi Osteopati e gli Studenti delle Scuole di Osteopatia al 4°, 5° e 6°anno possono accedere al livello desiderato senza alcuna propedeuticità.

Caratteristiche

  • Moduli
  • Durata 4 giorni
  • Requisiti
  • Lingua
  • Studenti
  • Valutazioni Yes
  • Moduli